Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

OS X, Linux e tutti gli altri OS

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda Seiya » dom nov 08, 2020 3:39 am

le nuove generazione ormai sono gli smartphone dove fai di tutto: foto, video, social, internet, acquisti, multimedia e giochi. Se proprio devono usare un computer l'unica fissa sono i PC con Windows Destkop o Portatili.
Amiga ormai è un prodotto legato a chi era giovane con essa e si porterà nella tomba il suo ricordo. Difficilmente le nuove generazioni, per quanto detto sopra, potrà interessare una cosa che loro direbbero "per i vecchi come voi".
Seiya

Supremo
 
Messaggi: 3653
Iscritto il: sab lug 04, 2009 11:22 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda ghillo » dom nov 08, 2020 10:06 am

Per come la vedo io, si dovrebbe puntare a un dispositivo per l'intrattenimento che si collega anche alla TV , che deve accedere a tutti i servizi internet tipo Spotify , zoom ecc che funziona da lettore multimediale ,film foto . Giochi magari con dei remake dei vecchi giochi Amiga aggiornati come grafica e suono che potrebbe attirare i retrogamer . In più il valore aggiunto che si può avviare Amiga OS e magari si scopre che ci si può fare molto di più , tipo grafica programmi di Office , musica .
Qualche nuova leva si potrebbe avvicinare e quindi dare una spinta anche a sistemi Amiga come computer.
Ovvio ci vuole un buon capitale e tanta buona volontà , ma se non ci cercano queste tipo di strade non si andrà molto avanti .
Avatar utente
ghillo

Eroe
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: sab set 27, 2003 9:19 pm
Località: Alseno (PC)

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda Seiya » dom nov 08, 2020 9:58 pm

sono progetti quelli tipo per collegare alla TV fattibili se c'è una casa madre o chi ne fa le veci con idee chiare senza perdersi in tanti piccoli progetti che poi non ti danno riscontri economici positivi.
Guardando un po' la scena Amiga ultimamente è più orientata ai suoi fan storici e la produzione hardware e software punta in quella direzione.

ti faccio due esempi:
il remake di North & South per sistemi desktop e mobile moderni:

su un sistema moderno hanno migliorato completamente l'aspetto estetico mantenendo la stessa struttura delle battaglie, delle mappe e di conseguenza una giocabilità perfetta.

Remake per Amiga


gioco originale su C64
Immagine

Su Amiga il remake di Fred's Back non cambia l'aspetto estetico che è rimasto identico addirittura quasi al pixel. Ci sono più colori, gradienti in più per il cielo, ma poi sembra più una edizione enhanced che un gioco basato su Fred potenziato dalla grafica Amiga.
Anche gli altri giochi tipo Reshoot R, Inviyya sono fatti bene, ma al risparmio di colori, di pixel, di esteticismi che le nuove generazioni vogliono vedere in un gioco.

Creare un prodotto da collegare ad una TV richiede gente che sa cosa fare perchè proporre queste cose rischi di prendere delle batoste senza eguali. Non lo faranno mai perchè avranno già vagliato tutte le strade e i rischi a cui potrebbero andare incontro.
Seiya

Supremo
 
Messaggi: 3653
Iscritto il: sab lug 04, 2009 11:22 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda ghillo » dom nov 08, 2020 11:04 pm

Hai ragione Seiya , infatti quello che ci dovrebbe essere è un cambio di rotta con una casa madre che decide e per prima lei lavora ,non lascia iniziativa ad altri che tra l'altro sono piccoli ,solo per guadagnare sui diritti .
Secondo me dovrebbero indirizzarsi su quello , e comunque qualche remake veramente bello c'è stato ,Hurricane e Wings e poi comunque si avrebbe un sistema con cui ci puoi non solo giocare e vedere dei film e musica.
Forse non si vuole rischiare troppo denaro , ci si accontenta di campare ma in questo modo si puo' anche cambiare architettura come farà MOS ma alla fine non cambierà niente ci troveremo in meno di quattro gatti con poco software da far girare.
Commercialmente parlando non vedo Amiga come solo un OS , ma una piattaforma HW e SW . Infatti Apple percorre quella strada con i suoi Mac.
Avatar utente
ghillo

Eroe
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: sab set 27, 2003 9:19 pm
Località: Alseno (PC)

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda ghillo » dom nov 08, 2020 11:09 pm

Credo anche che la comunità Amiga sia da ascoltare fino a un certo punto .
Avatar utente
ghillo

Eroe
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: sab set 27, 2003 9:19 pm
Località: Alseno (PC)

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda clros » lun nov 09, 2020 12:09 am

ghillo ha scritto:Hai ragione Seiya , infatti quello che ci dovrebbe essere è un cambio di rotta con una casa madre che decide e per prima lei lavora ,non lascia iniziativa ad altri che tra l'altro sono piccoli
...


Se non lo hanno fatto mai forse è perchè il lavoro è estremamente complesso e il gioco non vale, in nessun caso, la candela?

Nessuno stolto prenderebbe in considerazione oggi una macchina come Amiga per fare quello che dite. E non l'avrebbe presa in considerazione nemmeno 15-20 anni fa. Se non lo fanno gli stolti, figuratevi se lo faranno mai delle persone con un minimo di intelligenza.

Per fare qualsiasi cosa adesso ci sono soluzioni belle e pronte e miliardi di anni luce avanti rispetto anche al migliore degli Amiga/AmigaOS prodotti.
Only AMIGA makes it possible !!
La colpa è sempre del Kernel!!
...un bit è formato da 8 byte...

Claudio "CP" La Rosa
Avatar utente
clros

Supremo
 
Messaggi: 3473
Iscritto il: ven mag 07, 2004 2:41 pm
Località: SYS 64738

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda MaxTux » lun nov 09, 2020 8:24 pm

Seiya ha scritto:
Creare un prodotto da collegare ad una TV richiede gente che sa cosa fare perchè proporre queste cose rischi di prendere delle batoste senza eguali. Non lo faranno mai perchè avranno già vagliato tutte le strade e i rischi a cui potrebbero andare incontro.


Sostanzialmente sta cosa su raspberry si fa da un bel po' di tempo, ecco un video che spiega come funziona Amibian su raspberry

https://www.youtube.com/watch?v=6HZXM6cLVUg

Avatar utente
MaxTux

Esperto
 
Messaggi: 60
Iscritto il: dom lug 06, 2008 11:01 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda vagappc » sab mag 01, 2021 1:28 pm

In effetti dentro la tastiera ricorda proprio il concept anni 90 dove l'intero computer era contenuto nella tastiera e poteva essere collegato al televisore di casa.
Più il costo contenuto era proprio la strategia di commodore.

Riguardo alle discussioni Windows e Linux, ho letto cose assurde il difetto dei sostenitori di windows e che conoscono solo quello ignorando il resto del mondo, la storia dell'informatica, le tecnologie esistenti e l'impatto sociale. In pratica non sanno assolutamente nulla di IT.
Leggere a cosa serve /etc significa ignorare gli standard posix che invito a cercare in rete il perché esiste e dove viene applicato ed è evidente che non conosce nemmeno windows visto che tale directory è presente anche in windows stesso.
Leggere che windows è bello perché facile da usare, mi vien da ridere, perché è una frase pronunciata solo da chi conosce solo windows, al massimo ha provato ubuntu e ha pure cercato di utilizzarla come fosse windows, pur avendo un esperienza con Amiga. Queste persone che hanno provato almeno due sistemi operativi dovrebbero sapere che ogni os va usato a modo suo.
Poi dovremmo definire cosa significa FACILE? Windows è facile solo perché è preinstallato, Linux lo usava mio figlio da quando aveva 4 anni.
Se non mi credete, provate a fare questa prova, recuperate qualcuno che non sa assolutamente nulla di informatica.
Gli mettete davanti due PC, uno con Linux e l'altro con windows 10.
E poi gli spiegate come usarlo:
Windows
* devi fare ogni tanto la pulizia disco
* per i programmi devi cercarli su google evitando i siti truffa e le installi leggendo cosa dice idem per aggiornare i programmi
* poi devi comprare un antivirus o usarne uno gratuito evitando quelli che si comportano come dei virus
* se ti interessa mantenere il tuo diritto universale alla privacy devi guardarti tutte le opzioni
* se non lo vuoi devi chiedere un rimborso che cambia procedura in base al PC che hai comprato e non sempre lo puoi fare
* Per risolvere il problema X devi avviare regedit e cambiare la chiave di registro XXYY->AAAAA_BBBB, occhio che se sbagli rischi che non parte più.
* Se senza ragione non parte più devi fare un ripristino di sistema premendo F8 poco dopo che il BIOS avvia il bootloader di Windows
* Per evitare il costante rallentamento del sistema hai due scelte, non aggiornare con tutti i rischi di security del caso oppure rassegnarti
* Microsoft non sempre da soluzioni reali ai tuoi problemi quando capità arrangiati
Linux
* nessuna manutenzione
* Scrivi pure sul dekstop il nome del programma che vuoi e se non è installato te lo propone (KDE)
* Tranquillo i virus evita ubuntu e installa solo da synaptic (o chi per lui) e non ne vedrai mai uno
* Per risolvere il problema vai in /etc apri con un text editor il file con lo stesso nome del servizio e leggi i commenti per capire cosa fare, hai solo tre file che bloccherebbero il sistema e fai un backup prima di modificarli oppure usa i commenti.
* Non si bloccherà senza ragione a meno che non stia usando ubuntu
* Tranquillo hai documentazione infinita in tutte le lingue e che corrisponde a verità, più una community composta dai migliori informatici al mondo
Fatto queste prove fategli scegliere il computer.

Altra boiata windows non si può rivendere è una licenza d'uso.

Se negli enti statali e in molte aziende usano windows è perché informatici cantinari a basso costo le trovi nel quartiere sotto casa, informatici Linux formati e competenti non è così facile produrli.
La differenza è che se windows da problemi i primi reinstallano con tanto di fermo macchina e costi aggiuntivi.
Mentre i secondi se mai succede qualcosa risolvono in tempi più brevi.
L'informatico è un mestiere e non può ne dev'essere improvvisato come si fa con windows.

Parlando di programmi, trovatemi un alternativa valida e funzionante a livello enterpise a btrf, glusterfs, lcx, lvm, mdadm, docker, le gestioni della IOMMU, beril. Per non parlare della gestione dei processi e della possibilità di customizzare il sistema per qualsiasi utilizzo
vagappc

Veterano
 
Messaggi: 229
Iscritto il: dom feb 12, 2017 12:15 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda vagappc » sab mag 01, 2021 1:28 pm

In effetti dentro la tastiera ricorda proprio il concept anni 90 dove l'intero computer era contenuto nella tastiera e poteva essere collegato al televisore di casa.
Più il costo contenuto era proprio la strategia di commodore.

Riguardo alle discussioni Windows e Linux, ho letto cose assurde il difetto dei sostenitori di windows e che conoscono solo quello ignorando il resto del mondo, la storia dell'informatica, le tecnologie esistenti e l'impatto sociale. In pratica non sanno assolutamente nulla di IT.
Leggere a cosa serve /etc significa ignorare gli standard posix che invito a cercare in rete il perché esiste e dove viene applicato ed è evidente che non conosce nemmeno windows visto che tale directory è presente anche in windows stesso.
Leggere che windows è bello perché facile da usare, mi vien da ridere, perché è una frase pronunciata solo da chi conosce solo windows, al massimo ha provato ubuntu e ha pure cercato di utilizzarla come fosse windows, pur avendo un esperienza con Amiga. Queste persone che hanno provato almeno due sistemi operativi dovrebbero sapere che ogni os va usato a modo suo.
Poi dovremmo definire cosa significa FACILE? Windows è facile solo perché è preinstallato, Linux lo usava mio figlio da quando aveva 4 anni.
Se non mi credete, provate a fare questa prova, recuperate qualcuno che non sa assolutamente nulla di informatica.
Gli mettete davanti due PC, uno con Linux e l'altro con windows 10.
E poi gli spiegate come usarlo:
Windows
* devi fare ogni tanto la pulizia disco
* per i programmi devi cercarli su google evitando i siti truffa e le installi leggendo cosa dice idem per aggiornare i programmi
* poi devi comprare un antivirus o usarne uno gratuito evitando quelli che si comportano come dei virus
* se ti interessa mantenere il tuo diritto universale alla privacy devi guardarti tutte le opzioni
* se non lo vuoi devi chiedere un rimborso che cambia procedura in base al PC che hai comprato e non sempre lo puoi fare
* Per risolvere il problema X devi avviare regedit e cambiare la chiave di registro XXYY->AAAAA_BBBB, occhio che se sbagli rischi che non parte più.
* Se senza ragione non parte più devi fare un ripristino di sistema premendo F8 poco dopo che il BIOS avvia il bootloader di Windows
* Per evitare il costante rallentamento del sistema hai due scelte, non aggiornare con tutti i rischi di security del caso oppure rassegnarti
* Microsoft non sempre da soluzioni reali ai tuoi problemi quando capità arrangiati
Linux
* nessuna manutenzione
* Scrivi pure sul dekstop il nome del programma che vuoi e se non è installato te lo propone (KDE)
* Tranquillo i virus evita ubuntu e installa solo da synaptic (o chi per lui) e non ne vedrai mai uno
* Per risolvere il problema vai in /etc apri con un text editor il file con lo stesso nome del servizio e leggi i commenti per capire cosa fare, hai solo tre file che bloccherebbero il sistema e fai un backup prima di modificarli oppure usa i commenti.
* Non si bloccherà senza ragione a meno che non stia usando ubuntu
* Tranquillo hai documentazione infinita in tutte le lingue e che corrisponde a verità, più una community composta dai migliori informatici al mondo
Fatto queste prove fategli scegliere il computer.

Altra boiata windows non si può rivendere è una licenza d'uso.

Se negli enti statali e in molte aziende usano windows è perché informatici cantinari a basso costo le trovi nel quartiere sotto casa, informatici Linux formati e competenti non è così facile produrli.
La differenza è che se windows da problemi i primi reinstallano con tanto di fermo macchina e costi aggiuntivi.
Mentre i secondi se mai succede qualcosa risolvono in tempi più brevi.
L'informatico è un mestiere e non può ne dev'essere improvvisato come si fa con windows.

Parlando di programmi, trovatemi un alternativa valida e funzionante a livello enterpise a btrf, glusterfs, lcx, lvm, mdadm, docker, le gestioni della IOMMU, beril. Per non parlare della gestione dei processi e della possibilità di customizzare il sistema per qualsiasi utilizzo
vagappc

Veterano
 
Messaggi: 229
Iscritto il: dom feb 12, 2017 12:15 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda clros » sab mag 01, 2021 3:21 pm

Avevo capito che eri un fanboy Linux, niente di male ad esserlo, però un bel po' di scemenze potresti evitarle di scriverle.

Immagino che sia inutile rispondere a tutte le inesattezze che hai postato, visto che apparentemente usi solo Linux e non conosci null'altro.
Niente di male, ma evita di fare confronti ridicoli e inesatti con quello che non conosci, generi solo disinformazione con le tue opinioni "da bar".

Tra tutto quello che hai scritto, personalmente ho solo un dubbio: cosa c'entri la directory del filesystem /etc con lo standard Posix (usato praticamente da quasi tutti gli OS del mondo).

Rispondo solo a questa frase:

L'informatico è un mestiere e non può ne dev'essere improvvisato come si fa con windows.

Forse non hai mai studiato informatica (in senso generale), e quindi è difficile da capire che un informatico è un professionista che non ha nulla a che fare con un sistema operativo o con una tecnologia software/hardware particolare. Di certo non basta smanettare o copiare dei comandi sulla shell per essere un informatico, anzi direi che non c'entra proprio nulla.
Only AMIGA makes it possible !!
La colpa è sempre del Kernel!!
...un bit è formato da 8 byte...

Claudio "CP" La Rosa
Avatar utente
clros

Supremo
 
Messaggi: 3473
Iscritto il: ven mag 07, 2004 2:41 pm
Località: SYS 64738

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda AMIGASYSTEM » sab mag 01, 2021 3:44 pm

vagappc ha scritto:Windows
* devi fare ogni tanto la pulizia disco

Non è necessario, ad ogni modo si può fare se si vuole eliminare qualcosa che non serve, questo lo si fa con tutti i sistemi compreso Linux
* per i programmi devi cercarli su google evitando i siti truffa e le installi leggendo cosa dice idem per aggiornare i programmi

Gli esperti Windows come quelli Linux sanno dove e cosa cercare, le truffe le trovi ovunque anche sulle e-mail su qualsiasi OS, le installazioni Linux offerte in automatico a mio avviso sono e possono essere dannosi specialmente per chi non è esperto
* poi devi comprare un antivirus o usarne uno gratuito evitando quelli che si comportano come dei virus

Mai comprato un Antivisus, su Windondows c'è ne sono un gran varietà di Antivirus gratuiti, inoltre Windows ha già da anni un Antivirus integrato nel sistema (ora Windows Defender) che è abbastanza buono.
* se ti interessa mantenere il tuo diritto universale alla privacy devi guardarti tutte le opzioni

Questo vale anche per Linux se navighi su Internet, diversamente sei al sicuro anche su un Amiga
* Se senza ragione non parte più devi fare un ripristino di sistema premendo F8 poco dopo che il BIOS avvia il bootloader di Windows

In 30 anni ho gestito centiaia di PC e quasi mai ho fatto un ripristino, se conosci Windows lo rimetti in piedi con due passaggi
* Per evitare il costante rallentamento del sistema hai due scelte, non aggiornare con tutti i rischi di security del caso oppure rassegnarti

Uso il mio DualCore PC da quasi 20 anni e non ho mai avuto rallentamenti, se si conosce windows lo si mantiene sempre veloce e scattante, prova ad avviare Win10 e Linux calcola i tempi di avvio del sistema, sul mio DualCore Win10 si avvia in pochi secondi, gli aggiornamenti se uno vuole li può disattivare.
* Microsoft non sempre da soluzioni reali ai tuoi problemi quando capità arrangiati

Mai avuto problemi e trovato sempre lo strumento idoneo per risolvere ogni problema, questo non capita invece su Linux visto che gran parte degli utenti mondiali cestina Linux dopo averlo provato per qualche giorno :riflette:
Immagine - AROS One Home Site - AfA One - AROS One x86 - AROS One 68K - WinUAE OS 4.1 -

Miei AMIGA
Amiga 4000/Cyberstorm MK II/060/Picasso RAM 6MB Kick 3.1
Amiga 1200/030 Ram 16 Mega HD 500 MB
Amiga 1200/040 Ram 32 Mega HD 500 MB
Amiga 600 HD 20 MB
Amiga 600 Doppio Kickstart 2.05-1.3
Amiga 500 Plus Doppio Kickstart 204-1.3
Amiga 500
CD32/SX-32 MK1 RAM 8 MB HD 4G
CD32 Standard
Avatar utente
AMIGASYSTEM

Staff
 
Messaggi: 5510
Iscritto il: ven lug 25, 2008 8:39 pm
Località: Brindisi

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda clros » sab mag 01, 2021 4:29 pm

Quoto AmigaSystem su tutto.

Forse Linux potrebbe essere interessante in ambito enterprise, ma per due delle tecnologie citate da VagaPPC che conosco (ma NON per aver usato), la IOMMU è una caratteristica dell'Hardware (e quindi non è esclusiva di Linux) e i Docker sono integrati in Windows Server 2016.

Non sarei affatto stupito se anche le altre cose elencate siano presenti in Windows server, o tecnologie alternative.

Per quanto mi riguarda non sono un sistemista, ma principalmente un programmatore; come già detto tante altre volte Linux mi lasciò a piedi e persi lavoro, tempo (e soldi).
Adesso con l'eccezionale Visual Studio si fa di tutto e di più, anche programmi per Linux.
Inoltre non c'è nemmeno bisogno di una macchina separata per usare Linux, si può fare direttamente da Windows (wsl).
Addirittura funzionano anche i programmi grafici linux direttamente da windows, si possono affiancare tranquillamente finestre Linux e Windows nell'unico desktop Windows. Forse è utile, ma secondo me è più una curiosità senza reale utilità, anche per questo Linux viene cestinato dopo pochi giorni di utilizzo, come diceva AmigaSystem.
Only AMIGA makes it possible !!
La colpa è sempre del Kernel!!
...un bit è formato da 8 byte...

Claudio "CP" La Rosa
Avatar utente
clros

Supremo
 
Messaggi: 3473
Iscritto il: ven mag 07, 2004 2:41 pm
Località: SYS 64738

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda vagappc » sab mag 01, 2021 11:21 pm

E dai, in vent'anni di carriera dove ho fatto dal Sistemista Sun Microsystem, all' IT Manager, in ambito bancario, ricerca, militare, compagnie telefoniche, energia e chi si ricorda tutti i luoghi posti che ho visitato.
E mi sento dire che non conosco windows, ma sei sicuro di conoscerlo tu?
Per i primi 14 anni vedevo 4 clienti al giorno, di cui almeno uno era una persona nuova, fai i conti di quanti professionisti ho conosciuto avendo a che fare esclusivamente con il personale IT.
Ti posso garantire che in tutta la mia carriera di esperti Windows ne ho conosciuti soltanto 5.
Di cui uno l'ho portato a lavorare da me, dove all'80% è tutto linux, perché il medio esperto da noi dura 10 minuti.
La maggior parte non sa manco cosa sia un sistema operativo.

AMIGASYSTEM ha scritto:Gli esperti Windows come quelli Linux sanno dove e cosa cercare, le truffe le trovi ovunque anche sulle e-mail su qualsiasi OS, le installazioni Linux offerte in automatico a mio avviso sono e possono essere dannosi specialmente per chi non è esperto


Peccato che se su windows clicci sulla mail sbagliata il tuo pc sarà virato e il più delle volte nemmeno chi si definisce esperto se ne accorge.

AMIGASYSTEM ha scritto:Mai comprato un Antivisus, su Windondows c'è ne sono un gran varietà di Antivirus gratuiti, inoltre Windows ha già da anni un Antivirus integrato nel sistema (ora Windows Defender) che è abbastanza buono.


Questo è un altro esempio dei limiti del sistema, non riescono in nessun modo a correggere le falle e scrivono un programma sopra per riparare i danni.
È come comprare una casa e dovergli mettere il palo sul muro altrimenti crolla.
Ma con la nuova versione il costruttore ti da un bel palo in regalo.
E intanto il manipolo di esperti costruttori non si è ancora reso conto che in un edificio decente i muri devono star impiedi da soli.
E poi il fanboy sarei io?

AMIGASYSTEM ha scritto:
vagappc ha scritto:* se ti interessa mantenere il tuo diritto universale alla privacy devi guardarti tutte le opzioni

Questo vale anche per Linux se navighi su Internet, diversamente sei al sicuro anche su un Amiga


Come al solito non hai capito una mazza, guarda le impostazioni privacy di windows 10, ti pare che son cose da utente medio.
Non devi neanche navigare per perderla.
Guarda che i coockie di Amiga sono come quelli di win/linux.
Se vuoi la sicrezza assoluta in qualsiasi caso prova questa distro:
https://www.qubes-os.org
E fammi vedere come faresti con windows,

AMIGASYSTEM ha scritto:In 30 anni ho gestito centiaia di PC e quasi mai ho fatto un ripristino, se conosci Windows lo rimetti in piedi con due passaggi

Tornando al discorso di prima, non è comunque da utente medio, capita anche a seguito di aggiornamenti e con Linux non succede.
Con Windows dipende molto dai programmi che usi, ad esempio i PC delle banche spesso hanno software customizzati dove capita spesso.
Infatti gli aggiornamenti vengono prima testati.

AMIGASYSTEM ha scritto:Uso il mio DualCore PC da quasi 20 anni e non ho mai avuto rallentamenti, se si conosce windows lo si mantiene sempre veloce e scattante, prova ad avviare Win10 e Linux calcola i tempi di avvio del sistema, sul mio DualCore Win10 si avvia in pochi secondi, gli aggiornamenti se uno vuole li può disattivare.

Se si conosce windows e soprattutto se si fanno dei test, ti rendi conto che non rimarrà mai prestante come la prima installazione e ogni cosa che installi lo rallenta, rallenta anche se lo lasci acceso senza fare nulla.
Non hai mai fatto nessun test reale, manco su i tempi di boot.
Basta fare i test del caso, poi windows è il sistema più pesante al mondo, come fai a dire che è scattante?
Per me scattante è morphos o kolibri.

AMIGASYSTEM ha scritto:Mai avuto problemi e trovato sempre lo strumento idoneo per risolvere ogni problema, questo non capita invece su Linux visto che gran parte degli utenti mondiali cestina Linux dopo averlo provato per qualche giorno :riflette:

Gran parte degli utenti mondiali usa almeno un Linux senza manco saperlo e non lo cestina, basta pensare ad Android, la tv, il cockpit dell'auto, ecc.
:riflette:
E non ho mai visto nessuno dover spegnere l'auto e riaccenderla per far funzionare il navigatore, quando Android si impalla via rete il kernel risponde e lo puoi sistemare.
vagappc

Veterano
 
Messaggi: 229
Iscritto il: dom feb 12, 2017 12:15 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda vagappc » sab mag 01, 2021 11:45 pm

clros ha scritto:Forse Linux potrebbe essere interessante in ambito enterprise, ma per due delle tecnologie citate da VagaPPC che conosco (ma NON per aver usato), la IOMMU è una caratteristica dell'Hardware (e quindi non è esclusiva di Linux) e i Docker sono integrati in Windows Server 2016.

Prova a gestire la IOMMU da Windows con risultati soddifacenti e poi mi dici se funziona.
Hai citato le docker su windows, è come servirmela su un piatto di argento.
Il successo delle docker è dovuto alla velocità, occupazione minima di memoria, hanno la stabilità di un sistema linux, e soprattutto non devo avere una VM.
Passiamo alle docker di windows :ultralol:
Per installarle devi abilitare l'hyper-v, proprio perché girano su una macchina virtuale e vai che si perde il vantaggio più importante.
Sono lente, altro vantaggio delle docker che si perde.
Windows ogni tanto si deve riavviare anche senza aggiornamenti.
Quindi si le ha, ma infatti non le usa nessuno.

clros ha scritto:Non sarei affatto stupito se anche le altre cose elencate siano presenti in Windows server, o tecnologie alternative.

Integrato a windows c'è un LVM e tutti quelli che mi hann dato nell'inesperto pare non se ne siano accorti.
Non lo usa nessuno perché è inaffidabile.

clros ha scritto:Per quanto mi riguarda non sono un sistemista, ma principalmente un programmatore; come già detto tante altre volte Linux mi lasciò a piedi e persi lavoro, tempo (e soldi).

Se non erro parlavi di ubuntu? (se dico che non è linux ci sarà una ragione)
La distro si sceglie in base alle esigenze e non a quanti la utilizzano.

clros ha scritto:Adesso con l'eccezionale Visual Studio si fa di tutto e di più, anche programmi per Linux.

Eccolo, al lavoro ho dimostrato che con VIM posso fare tutto quello che fa visual studio e vim gira pure su Amiga.
clros ha scritto:
Inoltre non c'è nemmeno bisogno di una macchina separata per usare Linux, si può fare direttamente da Windows (wsl).

Con giri pazzeschi per la grafica e avere sotto un kernel malato?
WSL è un lancia programmi, le directory proc e dev sono inutilizzabili, perdendo di fatto tutte le potenzialità del sistema.
Meglio ancora usare Linux e far girare quello che ti serve con wine, così facendo hai anche il vantaggio di poter far girare applicazioni che su 10 non girano più. Ad esempio uso PhotogenicsNG per 98 che da XP in su non funziona più. Come puoi vedere sotto Linux gira bene, usa una Wacom moderna e il desktop usa anche un tema icone Amiga.
PS: per far girare il client VMWare bisogna veramente conoscere windows e le dipendenze dei programmi, altrimenti non trovi in giro nulla su come farlo girare.
ImmagineDesktop

Cestinano da chi?
l'1,5% degli utenti desktop è un numero centinaia di volte superiore a quello degli esperti informatici.
Gli installatori di ubuntu non fanno parte di quel numero, perché di fatto la maggior parte lo installa e non sapendolo usare rimane li, come hai delle esigenze leggermente superiori a youtube windows non sta più dietro.

Mi sa che non hai presente la differenza che passa tra windows e un sistema operativo.

Come dice Amigasystem la maggior parte usa windows e la totalità degli hacker usa linux, quindi secondo lo stesso ragionamento il fruttivendolo ne sa di più di un hacker perché sono in tanti.

Se la pensate così lasciamo stare non avrei argomenti
vagappc

Veterano
 
Messaggi: 229
Iscritto il: dom feb 12, 2017 12:15 pm

Re: Raspberry Pi è l'erede spirituale di Amiga

Messaggioda clros » dom mag 02, 2021 12:19 am

Carissimo VagaPPC,

Oltre a confermare con le tue risposte le mie impressioni (fanboy Linux senza conoscere il resto del mondo), vorrei che, da esperto sistemista di SUN/Oracle, mi spiegassi l'unico dubbio che avevo riguardante la relazione tra la directory /etc con lo standard posix. Dico sul serio, è qualcosa che non conosco.

Usa pure il miglior linguaggio tecnico (sia qui che in tutti gli altri post), sono/siamo in grado di comprenderlo.
Grazie.
Only AMIGA makes it possible !!
La colpa è sempre del Kernel!!
...un bit è formato da 8 byte...

Claudio "CP" La Rosa
Avatar utente
clros

Supremo
 
Messaggi: 3473
Iscritto il: ven mag 07, 2004 2:41 pm
Località: SYS 64738

PrecedenteProssimo

Torna a Altri sistemi operativi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron