Nuovo hw Amiga

Riflessioni, eventi, curiosità.

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda cdimauro » gio gen 03, 2013 11:08 am

TheDaddy ha scritto:Quindi praticamente e' un progetto simile al Natami ma quali sono le differenze tra TINA e Natami?

TINA ha tutti i presupposti per vedere la luce, Natami no (il progetto è completamente fermo da quasi 8 mesi: il suo team leader non risponde né sul forum né via e-mail né via chat). :ride:

A parte gli scherzi, sì, entrambi propongo un Amiga AGA molto potenziato. TINA non integra alcun core 3D, come Natami, e si concentra sulla CPU e sul 2D (e l'audio).

Però sulla carta ha 90K LE contro le 55K LE dell'ultimo FPGA usato in Natami, dunque c'è molto più spazio per introdurre caratteristiche innovative, come coprocessori addizionali (io pensavo anche a un DSP dedicato per manipolare l'audio) e, volendo, anche un core 3D.

Ma non voglio proprio pensarci per il momento, perché è meglio pensare di realizzare e vendere al pubblico un primo clone Amiga, da potenziare poi col tempo. Altrimenti si rischia di rimanere impantanati come Natami, dove a forza di pensare fin da subito alle innovazioni il progetto in 10 anni di lavoro non è mai stato prodotto.
Perche' TINA? :felice:

The Italian New Amiga. L'ho coniato io, visto che nessuno ha proposto finora un nome (anche un nickname).
Perche' IDE/PATA?

Perché è più semplice implementarlo per il momento.
Versione AOS?

3.0-3.9.
Se possibile vi inviterei a pensare a qualcosa di completamente originale da implementare che altre macchine non hanno, qualcosa che lo distingui dal resto, cosa non saprei, ci si dovrebbe pensare su. Qualcosa che faccia dire al possibile acquirente: "Devo assolutamente comprarlo perche'...guarda che figata etc...".

Se vai giusto qualche pagina dietro ho scritto qualche messaggio con un po' di cose innovative che mi sono venute in mente e che mi piacerebbe veder implementate in TINA.
Per esempio quando il X1000 fu annunciato e parlavano di Xena etc...etc...sognavo un Amiga 21esimo secolo. Non so, che fosse capace di fare ray tracing real time... :ride:
Non che ci sputerei sopra al X1000, al momento a causa del X500 Plus mi son rimasti solo alcuni floppy disk riguardo Amiga, venduto tutto...

Xena è un pezzo da soprammobile. TINA è molto più concreto come progetto. Non ti promette nessun ray tracing in tempo reale, perché lì non c'è potenza computazionale che basti, ma il super Amiga che tanti abbiamo sognato, sì.
Non dico che TINA debba fare cio' ma qualcosa che lo distingui, immediate boot? :ride:

Credo che questo sia l'obiettivo minimo per un Amiga. Già il mio Amiga 1200 faceva il boot in un paio di secondi.
Non sono più su questo forum. Mi trovate su Non Solo Amiga, AROS-Exec o AmigaWorld.
Avatar utente
cdimauro

Eroe
 
Messaggi: 2454
Iscritto il: mer giu 16, 2010 9:00 pm
Località: Germania

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda TheDaddy » gio gen 03, 2013 11:50 am

Un coprocessore 3D ci starebbe proprio bene... :ride:

E' possibile considerare l'elemento espandibilita'. Sarebbe una buona idea fare in modo che si possa togliere/aggiungere un chip e poi collegarne magari uno nuovo ancora piu' potente sul quale avete lavorato senza dover rifare la scheda madre? Solo un idea... :felice:

TINA...The Italian New Amiga...non funziona in inglese. Il modo corretto sarebbe, The New Italian Amiga...quindi suggerirei di cambiare da TINA a TANIA se volete rimanere nell'ambito hardware sviluppato in Italia a meno che non ci siano altri nomi.

TANIA = The All New Italian Amiga :ammicca:

Con immediate boot intendevo 0 secondi...accendi e bang Workbench (tipo A1200 e animazione Kickstart) :ammicca:
TheDaddy

Eroe
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: lun giu 23, 2008 12:53 pm
Località: England, U.K.

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda cdimauro » gio gen 03, 2013 12:03 pm

TheDaddy ha scritto:Un coprocessore 3D ci starebbe proprio bene... :ride:

Ma richiede studi e progettazione non da poco.
E' possibile considerare l'elemento espandibilita'. Sarebbe una buona idea fare in modo che si possa togliere/aggiungere un chip e poi collegarne magari uno nuovo ancora piu' potente sul quale avete lavorato senza dover rifare la scheda madre? Solo un idea... :felice:

Gli FPGA sono saldati, non zoccolati, quindi non credo sia possibile.

Sarà possibile, invece, sostituirli nel progetto con altri di classe superiore (ce ne sono fino a 110K LE ciascuno, se non ricordo male; quindi quasi 4 volte più potenti), senza dover cambiare una virgola della scheda madre.

Quindi ci sono AMPI margini di miglioramento per il futuro.
TINA...The Italian New Amiga...non funziona in inglese. Il modo corretto sarebbe, The New Italian Amiga...quindi suggerirei di cambiare da TINA a TANIA se volete rimanere nell'ambito hardware sviluppato in Italia a meno che non ci siano altri nomi.

TANIA = The All New Italian Amiga :ammicca:

Molto meglio. Ottimo! :felice:
Con immediate boot intendevo 0 secondi...accendi e bang Workbench (tipo A1200 e animazione Kickstart) :ammicca:

Sì, ma gli Amiga avevano una ROM a disposizione, zero wait state.

Qui bisogna caricare i firmware dei 3 FPGA da SD, come pure le ROM, e infine l'hard disk (virtuale, penso). Qualche secondo sarà per forza necessario.
Non sono più su questo forum. Mi trovate su Non Solo Amiga, AROS-Exec o AmigaWorld.
Avatar utente
cdimauro

Eroe
 
Messaggi: 2454
Iscritto il: mer giu 16, 2010 9:00 pm
Località: Germania

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda TheDaddy » gio gen 03, 2013 12:52 pm

Sarà possibile, invece, sostituirli nel progetto con altri di classe superiore (ce ne sono fino a 110K LE ciascuno, se non ricordo male; quindi quasi 4 volte più potenti), senza dover cambiare una virgola della scheda madre.


Quali sarebbero i vantaggi dal punto di vista pratico? Piu' banda o...?


TANIA = The All New Italian Amiga :felice:
Molto meglio. Ottimo! :felice:


Visto qualcosa so fare... :ahah:

Sì, ma gli Amiga avevano una ROM a disposizione, zero wait state.
Qui bisogna caricare i firmware dei 3 FPGA da SD, come pure le ROM, e infine l'hard disk (virtuale, penso). Qualche secondo sarà per forza necessario.


Quindi metterli in una ROM non e' possibile...va be' se si parla di un paio di secondi va bene cosi'... :ammicca:

Se vengono altre idee che possono essere implementate fateci sapere, deve essere pero' qualcosa di speciale. :felice:
TheDaddy

Eroe
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: lun giu 23, 2008 12:53 pm
Località: England, U.K.

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda cdimauro » gio gen 03, 2013 1:17 pm

TheDaddy ha scritto:
Sarà possibile, invece, sostituirli nel progetto con altri di classe superiore (ce ne sono fino a 110K LE ciascuno, se non ricordo male; quindi quasi 4 volte più potenti), senza dover cambiare una virgola della scheda madre.


Quali sarebbero i vantaggi dal punto di vista pratico? Piu' banda o...?

No, la banda deriva dalla memoria.

Con più LE puoi pensare di realizzare un processore out-of-order, ad esempio, anziché in-order come il 68060, che tradotto significa poter eseguire due istruzioni non strettamente sequenziali, ma in qualunque ordine, per ciclo di clock, con un notevole miglioramento prestazionale.

Significa anche poter eseguire pure ben più di 2 istruzioni (sempre out-of-order) per ciclo di clock.

Significa poter eseguire più istruzioni dell'FPU per ciclo di clock.

Significa che hai molta più memoria a disposizione per aumentare notevolmente la cache codice e dati.

Significa poter implementare un'unità di branch prediction, e magari molto avanzata, con una buona dotazione di Branch Target Cache.

Tutto ciò porta a prestazioni MOLTO più elevate per il classico codice 68K, quindi senza dover aggiungere nuove istruzioni o nuove unità dedicate (SIMD). Un siffatto 68K potrebbe tranquillamente competere con processori moderni a parità di clock (qui siamo limitati dagli FPGA: fra i 400 e i 500Mhz), e pure superarli (era un ottimo CISC).

Inoltre si potrebbe aggiungere una nuova unità SIMD nuova di pacca, simile quindi alle SSE o Altivec, per consentire una massiccia elaborazione dei dati, arrivando a competere o anche a superare processori moderni (sempre a parità di clock).

Questo per la CPU. Per il chipset si potrebbe aggiungere un'unità 3D, che supporti anche gli shader (non in un numero elevato).

Un Blitter in grado di eseguire parecchie primitive grafiche in hardware.

Volendo anche molti più sprite e playfield (ma non lo farei: 4 playfield per me sono già un ottimo risultato, e gli sprite vorrei lasciarli in numero di 8 perché sono troppo limitati rispetto a quello che potrebbe fare un super Blitter).

Più canali audio, a frequenze più elevate, volendo anche con sample a 32 bit, con DSP avanzato per eseguire parecchi effetti in tempo reale, e supporto per l'audio 3D.

Coprocessori dedicati per lo spostamento ed elaborazione dei dati (è un cosa che ho in mente da un pezzo per il mio processore) senza intervento della CPU (e senza dover programmare il Blitter, quindi senza coda per il suo accesso, la sua sincronizzazione, ecc.).

Alla fantasia non c'è limite, come puoi immaginare. E fortunatamente sono un tipo a cui le idee non mancano. :ride:
TANIA = The All New Italian Amiga :felice:
Molto meglio. Ottimo! :felice:


Visto qualcosa so fare... :ahah:

ROFL :ahah:
Sì, ma gli Amiga avevano una ROM a disposizione, zero wait state.
Qui bisogna caricare i firmware dei 3 FPGA da SD, come pure le ROM, e infine l'hard disk (virtuale, penso). Qualche secondo sarà per forza necessario.


Quindi metterli in una ROM non e' possibile...va be' se si parla di un paio di secondi va bene cosi'... :ammicca:

Purtroppo non c'è spazio per una ROM. Bisogna accontentarsi.

In cambio c'è una flessibilità enorme, perché puoi caricare le "ROM" (Kickstart) che vuoi, e anche di nuova generazione (AROS rulez).
Se vengono altre idee che possono essere implementate fateci sapere, deve essere pero' qualcosa di speciale. :felice:

Vedi sopra. Non mancano di certo. :figooo:
Non sono più su questo forum. Mi trovate su Non Solo Amiga, AROS-Exec o AmigaWorld.
Avatar utente
cdimauro

Eroe
 
Messaggi: 2454
Iscritto il: mer giu 16, 2010 9:00 pm
Località: Germania

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda Norrin_Radd » gio gen 03, 2013 2:24 pm

Intervengo solo per fare i complimenti per il progetto, innanzitutto, ed anche per il thread che dopo 26 pagine è tutt'altro che degenerato! Se non è un record, poco ci manca. :felice:

cdimauro ha scritto:Si vuole realizzare un super Amiga dotato delle seguenti caratteristiche di massima:
- CPU 68020+ più potente del miglior 68060 in circolazione (l'ideale sarebbe poter arrivare a fargli macinare 2 istruzioni in-order per ciclo di clock, come il 68060, ma 400-500Mhz anziché i 50 circa del 68060; ma c'è parecchio lavoro da fare e non sappiamo se l'FPGA ce lo permetterà);
- chipset AGA esteso con modalità chunky pixel fino a 32 bit e supporto a FullHD (1920x1080) a 60Hz/FPS;
- Copper e, soprattutto, Blitter potenziati per poter manipolare fino a 32 bit colore;
- sprite (sempre 8) potenziati per supportare modalità chunky-pixel fino a 32 bit colore, possibilmente con flip orizzontale e verticale;
- da 256MB a 1GB di memoria (presumibilmente tutta chip-ram) con banda TEORICA di 3,2GB/s (circa 450 volte la banda delle macchine originali OCS/ECS, e 112 volte la banda che le macchine AGA avevano soltanto per il display e gli sprite), con possibilità, in futuro, di arrivare a quadruplicarla usando memorie DDR2 (quindi con valori simili a quelli del recente Wii U di Nintendo).
- (almeno) 8 canali audio a 16 bit stereo a 48Khz (almeno);
- controller IDE/ATA per collegare i vecchi hard disk;
- scheda SD dal quale caricare firmware, immagini ADF dei giochi al posto del floppy (forse sarà possibile collegare anche un drive Amiga), e immagini HDF per emulare fino a 2 hard disk.


Un siffatto oggettino non è solo un super Amiga. E' meglio di una console di penultima generazione, 3D escluso. Facilmente riprogrammabile senza bisogno di modchip! :ride:

cdimauro ha scritto:
TheDaddy ha scritto:TANIA = The All New Italian Amiga :ammicca:

Molto meglio. Ottimo! :felice:

TANIA = The Advanced New Italian Amiga non sarebbe meglio?
"La vita è fatta di cose reali e di cose supposte: se le reali le mettiamo da una parte, le supposte dove le mettiamo?"
Totò (Totò, Peppino e la dolce vita, 1961)
Avatar utente
Norrin_Radd

Veterano
 
Messaggi: 373
Iscritto il: lun ago 07, 2006 4:53 pm
Località: Zenn-La

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda TheDaddy » gio gen 03, 2013 3:33 pm

TANIA = The Advanced New Italian Amiga non sarebbe meglio?


Dipende da quello che vuoi esprimere. Entrambi i termini danno una sensazione di progresso e sviluppo. Advanced (avanzata - migliorata - superiore, progredita, evoluta) e New (nuova) quindi potremmo cadere nel ripetitivo.

Inoltre sarei propenso a usare The New Advanced Italian Amiga che darebbe TNAIA...The New Advanced Italian Amiga suona meglio, oppure far cadere "The" per avere New Advanced Italian Amiga, comunque ci sono diverse possibilita'...

Evolved Amiga Architecture = EvA o EVA

Advanced Amiga Architecture = AdA, ADA

Advanced Amiga Compatible, New Amiga Architecture, Super Amiga Machine = SAM...oops... :ahah:
TheDaddy

Eroe
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: lun giu 23, 2008 12:53 pm
Località: England, U.K.

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda bertocar » gio gen 03, 2013 5:45 pm

Advanced Amiga Architecture = AdA, ADA

Io avevo ipotizzato semplicemente AA (advanced amiCa, visto che amiga temo non si possa usare)

oppure TiNa T1000 il primo modello... per la serie riniziamo da 1000 e poi mi sa molto da terminator :-)
Avatar utente
bertocar

Esperto
 
Messaggi: 85
Iscritto il: mar dic 18, 2012 5:39 pm
Località: Padova

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda BigAmyDream » gio gen 03, 2013 6:42 pm

@bertocar
Secondo me è meglio il nome AA (Advanced Amica) perché richiama alla mente il leggendario chipset AAA. Inoltre come giustamente sottolineato, non si può usare il nome Amiga.

cdimauro ha scritto:TINA ha tutti i presupposti per vedere la luce, Natami no (il progetto è completamente fermo da quasi 8 mesi: il suo team leader non risponde né sul forum né via e-mail né via chat).


Parbleu! Allora è chiaro che sicuramente il Natami non si farà mai, da quel progetto si sono ottenuti solo alcuni prototipi e una marea di discussioni. Peccato perché all'inizio prometteva bene, beh c'est la vie...

@cdimauro, @TheDaddy
In un progetto del genere, a mio parere bisognerebbe usare unicamente fpga e niente di "fisso" quali ASIC, ROM etc ovvero elementi non programmabili. Quindi ritengo sensato quello che dice cdimauro. E' preferibile il caricamento dei core e dei kickstart.
Andrebbe sempre privilegiata la flessibilità.
La sintassi dettagliata del progetto è molto chiara, esplicitando gli obiettivi a tutti.
I case di TheDaddy li ho visti sul suo sito, sono davvero molto belli, complimenti per la loro realizzazione. A me mi sarebbe sempre piaciuto fare un case personale per il mio minimig, ma non mi è possibile purtroppo. :triste:

I core per la simulazione di computer alternativi all'Amiga, saranno selezionabili da menù?
Sul minimg gli hdf e gli adf vengono letti dalla scheda SD che deve essere in formattato in FAT32 per i nomi lunghi e i percorsi. TiNa userà FAT32 per la lettura e/o scrittura degli hdf e adf? Ma sull'IDE? Si dovranno usare FS nativi oppure FAT32, NTFS, ext3/4?
Questo perché in caso di utilizzo di file hdf molto grandi, le loro dimensioni sono limitate dal file più grande che per il FAT32 è di 4GB e la massima dimensione di una partizione FAT32 è di 32GB. In commercio ci sono schede CF, SD e chiavette USB da 64GB.
Amiga the eternal dream... But it gets real!
BigAmyDream

Amico
 
Messaggi: 48
Iscritto il: dom set 21, 2008 2:04 pm

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda cdimauro » gio gen 03, 2013 7:27 pm

Lo so, ma ancora non so come funziona il minimig per questo tipo di problematiche. Vediamo come le hanno affrontate loro, e cercheremo poi di vedere se c'è qualcosa di migliorabile.

Idem per la selezione dei firmware diversi da quelli per Amiga.
Non sono più su questo forum. Mi trovate su Non Solo Amiga, AROS-Exec o AmigaWorld.
Avatar utente
cdimauro

Eroe
 
Messaggi: 2454
Iscritto il: mer giu 16, 2010 9:00 pm
Località: Germania

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda schiumacal » gio gen 03, 2013 7:51 pm

Sinceramente il nome "TINA", rimane quello piu' orecchiabile e bello... almeno per me.

Naturalmente TINA e' il nome per la forma prototipale del progetto. Nel momento in cui tutto sara' ben definito e reso commerciale, ci sara' l'idea giusta anche per trovare il nome definitivo.

@ bertocar
Scusami, ma nomi come "T1000" et similari, non li trovo abbastanza accattivanti. Troppo comuni e usati per scopi differenti da quello che e' questo progetto. Insomma li trovo poco originali.

Mentre TANIA oppure TNAIA, non mi pare siano adeguati al progetto. Sopratutto il secondo che mi ricorda vecchi trascorsi durante la vita militare.

Questo rimane sempre un mio parere personale, naturalmente.

P.S.
Nel frattempo, sempre nei miei piccolissimi ritagli di tempo, cerchero' di realizzare una sorta di logo per dare un'identita' al progetto nella sua forma prototipale. Il logo creato sara' poi migliorato nel momento in cui verra' realizzata la macchina definitiva, quella che insomma andra' in commercio, e sara' un logo che seppur adeguato al nome vero di TINA, richiamera' sempre il nome nella forma prototipale del progetto.

In Commodore questo non fu fatto. Infatti "LORRAINE" non avevo un suo logo ed una sua identita' reale, quindi "AMIGA" non ebbe nessun richiamo al suo passato, cioe' "LORRAINE". Ed immagino che per molti giovani utilizzatori di AMIGA il nome LORRAINE non dice niente.
Un giorno o l'altro risolverò equazioni di grado superiore a cinque...
Avatar utente
schiumacal

Maestro
 
Messaggi: 417
Iscritto il: mer feb 10, 2010 8:08 pm
Località: Cosenza (ITALY)

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda schiumacal » gio gen 03, 2013 8:05 pm

Nel frattempo direi di non esagerare troppo con l'aggiunta di funzioni a questo progetto, e di limire un po' quelle che sono le caratteristiche Hardware di TINA.

Il motivo e' che dopo aver letto i costi della macchina cosi' come e' stata progettata, ci si rende conto che i costi per l'utenza finale possono salire anche attorno alle 300/400 euro.

Mi pare che l'obbiettivo di rimanere intorno alla cifra di 200 euro sia stato superato di molto.

Qui non si parla piu' di TINA come di Hardware economico e potente. Certo... per un utente Amighista rimane sempre un bel prodotto, ma se si volesse avvicinare nuova utenza a TINA, ci si andrebbe a scontrare contro prezzi anche piu' bassi di sistemi X86.

Proprio oggi leggevo offerte da MediaWorld dove un Notebook HP con display da 15", CPU AMD Dual e 4 Gbyte di RAM e scheda video da 1Gbyte veniva venduto a 279,00 Euro Iva compresa.

P.S.
Un consiglio sarebbe quello di creare TINA nella sua forma base a costi bassi ed eventualmente offrire successivamente, con l'uso di espansioni da collegare alla porta di espansione, tutta una serie di Add-on Hardware come: GenLock, oppure accessori per il controllo automatizzato di macchine.
Un giorno o l'altro risolverò equazioni di grado superiore a cinque...
Avatar utente
schiumacal

Maestro
 
Messaggi: 417
Iscritto il: mer feb 10, 2010 8:08 pm
Località: Cosenza (ITALY)

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda MacGyverPPC » gio gen 03, 2013 8:15 pm

schiumacal ha scritto:Sinceramente il nome "TINA", rimane quello piu' orecchiabile e bello... almeno per me.

Naturalmente TINA e' il nome per la forma prototipale del progetto. Nel momento in cui tutto sara' ben definito e reso commerciale, ci sara' l'idea giusta anche per trovare il nome definitivo.

@ bertocar
Scusami, ma nomi come "T1000" et similari, non li trovo abbastanza accattivanti. Troppo comuni e usati per scopi differenti da quello che e' questo progetto. Insomma li trovo poco originali.

Mentre TANIA oppure TNAIA, non mi pare siano adeguati al progetto. Sopratutto il secondo che mi ricorda vecchi trascorsi durante la vita militare.

Questo rimane sempre un mio parere personale, naturalmente.

P.S.
Nel frattempo, sempre nei miei piccolissimi ritagli di tempo, cerchero' di realizzare una sorta di logo per dare un'identita' al progetto nella sua forma prototipale. Il logo creato sara' poi migliorato nel momento in cui verra' realizzata la macchina definitiva, quella che insomma andra' in commercio, e sara' un logo che seppur adeguato al nome vero di TINA, richiamera' sempre il nome nella forma prototipale del progetto.

In Commodore questo non fu fatto. Infatti "LORRAINE" non avevo un suo logo ed una sua identita' reale, quindi "AMIGA" non ebbe nessun richiamo al suo passato, cioe' "LORRAINE". Ed immagino che per molti giovani utilizzatori di AMIGA il nome LORRAINE non dice niente.

Secondo me, nell'immaginario collettivo giovanile, il T1000 può generare più attrattiva, calcola che Terminator esiste dagli anni 80, e si porta dietro fino all'ultima generazione del nuovo millennio... quindi.
Potrebbe essere un buon senso di pubblicità ...e attirare giovani leve a avvicinarsi prima al PC giocattolo, per poi mirare a qualcosa di meglio. Potrebbe essere , come la vedo io, un'opportunità in più, per aumentare l'interesse su questo OS che è storia e futuro... quanti hanno fatto le ossa su Amiga nei tempi d'oro?
Guardiamo bene i fatti: Amiga, tra tutti i retrò computer , è l'nica che ritrova innovazione e multitasking unici... la memoria dei vecchi, può rafforzare la uriosità dei giovani. T1000 io lo vedo come punto di congiunzione ...e poi, Amiga ha pure contribuito al Film di Terminator2.
Insomma... non dico la massa, ma una buona fetta di giovani che ci si possono sbizzarrire, smanettando e anche solo giocando... nel mondo potrebbe contribuire alla causa Amiga per l'ennesima riesumazione... che porta interesse ai forum e tutto ciò che ruota attorno ad Amiga, fino agli Amiga NG che conosciamo... aumentando ulteriormente l'evoluzione, unica nel suo genere... guardando i cimeli a 8/16/24 Bit del passato, ormai solo usati in Museo. :happyboing: :carucciiii:
OS4.1.3Immagine+SAM= ImmagineNG c'è!
SAM440EP: OS4.1.4Up4:con USB2.0 UP,RunInUae integrato con Kickstart 3.1,1.3,CD32 originali, MUI migliorato ecc/HD400GbSata/masterizzatore sataDVD/SB Audigy5.1.
AMIGA1200PPC/060(HomeTower):OS4Classic/USB/BlizzardPPC/BVision/Ram128Mb/HD/CD-DVD/RW :rock:
AMIKIT WinUAE:OS3.9/OS4 FE : AMD A8 x64
Immagine
Advance
Multitask
Integrated
Grafic
Architecture
Avatar utente
MacGyverPPC

Leggenda
 
Messaggi: 10673
Iscritto il: sab set 22, 2007 4:51 pm
Località: Alessandria

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda TheDaddy » gio gen 03, 2013 8:34 pm

Il nome non deve essere per forza un'abbreviazione.

T1000 = NO :felice:

Mentre TANIA oppure TNAIA, non mi pare siano adeguati al progetto. Sopratutto il secondo che mi ricorda vecchi trascorsi durante la vita militare.


Io stavo solo sottolineando che se vuoi usare un'abbreviazione in inglese, bisogna usare l'inglese altrimenti ci ridono addosso... :ammicca:
TheDaddy

Eroe
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: lun giu 23, 2008 12:53 pm
Località: England, U.K.

Re: Nuovo hw Amiga

Messaggioda saimon69 » gio gen 03, 2013 8:44 pm

@cdimauro
A me era venuto in mente ITAMI (ITalian Amiga), ma lo tenevo per tempi piu' maturi; poi il fatto che suoni simile a NATAMI non versa a suo favore...
saimon69

Veterano
 
Messaggi: 150
Iscritto il: mer dic 19, 2007 10:11 pm
Località: dalle marche a ellei iuessei

PrecedenteProssimo

Torna a Amiga in generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti